Strategy Investor
 Login - Registrati  31/01/2015 15:36:03 GMT+1 
Translate!
Menu
 Home page

 I nostri servizi
 Livello uno gratuito
 Livello due 19,99€
 Livello tre VIP
 Manuale operativo
 News dai mercati
 Ultime notizie
 Archivio notizie
 Cerca nelle notizie
 Area servizi
 Siti partner
 Cambiavalute online
 La mia area riservata
 Area contatti
 Scrivi articolo
 Scrivi ai consulenti
 Ingresso livello 2
 Help desk online
 Community
 
iscrizioneiscrizione

Acquistiamo gli stessi titoli dei grandi Analisti - monitoraggio performance

Warren Buffet
21,4% per 53,1 anni consecutivi
Fidelity Magellan
16,2% per 51,7 anni consecutivi
Mutual Shares
12,6% per 65,6 anni consecutivi
Templeton Growth 
12,5% per 60,2 anni consecutivi
01/01/1962 - 15/01/2015
02/05/1963 - 12/01/2015
01/07/1949 - 12/01/2015
29/11/1954 - 12/01/2015
+2.958.273%
Pioneer Fund
11,9% per 86,8 anni consecutivi
Fidelity Fund
10,0% per 84,8 anni consecutivi
Putnam Investors
9,2% per 89,2 anni consecutivi
Mfs Massachusetts
9,1% per 90,6 anni consecutivi
01/03/1928 - 30/11/2014
30/04/1930 - 12/01/2015
01/12/1925 - 12/01/2015
15/07/1924 - 12/01/2015
Ogni settimana il nostro report di secondo livello monitorizza i titoli consigliati dai migliori gestori e analisti di consulenza finanziaria indipendente. Le performance sopraelencate in dollari usa rappresentano una selezione del campione e sono riportate in base ai dati comunicati dagli analisti tramite i loro reports periodici - I maggiori analisti, fondi ed ETF vengono monitorati costantemente e i nostri portafogli si ispirano a questi modelli.

Dividendo 9,9% e Target a 12 mesi +24,8% - Nuovo portafoglio di Trading Avanzato
Autore: London Market Research Ltd | Giovedì, 29 gennaio @ 02:28:47 EST
Ultime Notizie

1

Come ogni settimana alleghiamo il nuovo portafoglio di Trading Avanzato, riservato agli iscritti di Terzo Livello che usufruiscono della nostra assistenza personalizzata.

Settimana in leggero progresso per il nostro portafoglio di Trading Avanzato che segna un rialzo di +0,2% da giovedì scorso, nonostante una perdita dell'1,5% per l'indice S&P500. Il guadagno in euro appare molto più consistente grazie al rafforzamento del dollaro, che ha messo a segno un progresso settimanale di quasi 3 punti percentuali passando da 1,1615 di giovedì scorso a 1,1285 di oggi. La seduta di ieri è stata caratterizzata dalle incertezze degli investitori dopo le dichiarazioni della Banca Centrale Usa, che sembra determinata ad un prossimo rialzo dei tassi di interesse. Vediamo ora nel dettaglio l'analisi della composizione del portafoglio di Trading Avanzato per oggi e valido fino a giovedì prossimo.

Titoli caldi: Baxter International, quotato sul Nyse con simbolo BAX è uno dei sei titoli che compongono il portafoglio di oggi (quinto titolo nella tabella sopra). Fondata nel 1931 ed oltre 60.000 dipendenti, questa società è una delle maggiori multinazionali nel settore farmaceutico, con una presenza attiva in 100 paesi e stabilimenti di produzione in 28 di essi. La società sviluppa, produce e commercializza farmaci specifici per malattie gravi, quali emofilia, disturbi del sistema immunitario, malattie infettive, malattie renali, traumi ed altre condizioni mediche croniche e acute. Il titolo, acquistato il 3 gennaio 2015, resta confermato in portafoglio anche per questa settimana e rimane valido per ulteriori acquisti.

Il portafoglio di Trading Avanzato è attualmente il nostro modello...

Leggi tutto...
Dividendo medio 6,6% annuo - Nuovo ETF a cedola trimestrale sui paesi emergenti
Autore: London Market Research Ltd | Martedì, 27 gennaio @ 00:58:01 EST
Report di primo livello

58 anni consecutivi di crescite del dividendo 
  clicca sul grafico per ingrandire
58 anni
consecutivi di aumenti dei dividendi - Nel report di oggi dedichiamo ampio spazio ad una importante multinazionale che vanta un invidiabile track record, con incrementi consecutivi dei dividendi dal 1957 ad oggi. Nella seconda parte del report, dedicata al portafoglio ETF, inseriamo oggi nel modello un nuovo fondo ad elevata cedola trimestrale sui paesi emergenti che raggruppa in un unico strumento i 400 titoli con i dividendi più elevati. La settimana appena trascorsa ha fatto segnare nuovi massimi storici per i nostri portafogli, che hanno beneficiato del forte rialzo del dollaro, dopo il varo del massiccio piano di intervento da parte della BCE a sostegno dell'economia, con acquisti di titoli di stato per un controvalore di 60 miliardi al mese per i prossimi 18 mesi. Dopo l'annuncio, superiore rispetto alle attese dei mercati, il tasso di cambio euro dollaro si è spinto sotto quota 1,12, raggiungendo i valori massimi dal 2003 ad oggi e portando diffusi rialzi per i titoli dei nostri modelli. Nonostante i forti progressi ottenuti nelle ultime sedute, continuiamo ad identificare singole società leader che presentano ancora livelli di sottovalutazione in borsa e dividendi in costante crescita. In questo contesto, nel report di oggi dedichiamo ampio spazio ad una importante multinazionale nel settore industriale, che presenta alle attuali quotazioni interessanti potenziali di apprezzamento, dopo il recente annuncio di incremento del 10% della cedola trimestrale. Vediamo ora nel dettaglio le variazioni da apportare ai nostri tre modelli di portafoglio...

Leggi tutto...
Target +34,8% e rating BUY dagli analisti -Nuovo acquisto nel settore energetico
Autore: London Market Research Ltd | Giovedì, 22 gennaio @ 02:52:28 EST
Ultime Notizie

1

Come ogni settimana alleghiamo il nuovo portafoglio di Trading Avanzato, riservato agli iscritti di Terzo Livello che usufruiscono della nostra assistenza personalizzata.

Settimana in forte recupero per il nostro portafoglio di Trading Avanzato che segna un guadagno di +4,4% da giovedì scorso, grazie al rimbalzo dei titoli del settore energetico. Nonostante il progresso, i titoli del comparto rimangono fortemente sottovalutati e presentano ancora interessanti potenziali di crescita in un'ottica di medio termine. In questo contesto, nel report di oggi inseriamo in portafoglio un leader del settore, che presenta secondo gli analisti un target per i prossimi 6-12 mesi pari a +34,8% dalle attuali quotazioni di borsa, con un rating elevato pari a 2,2 BUY. Vediamo ora nel dettaglio l'analisi della composizione del portafoglio di Trading Avanzato per oggi e valido fino a giovedì prossimo.

Titoli caldi: Baxter International, quotato sul Nyse con simbolo BAX è uno dei sei titoli che compongono il portafoglio di oggi (quinto titolo nella tabella sopra). Fondata nel 1931 ed oltre 60.000 dipendenti, questa società è una delle maggiori multinazionali nel settore farmaceutico, con una presenza attiva in 100 paesi e stabilimenti di produzione in 28 di essi. La società sviluppa, produce e commercializza farmaci specifici per malattie gravi, quali emofilia, disturbi del sistema immunitario, malattie infettive, malattie renali, traumi ed altre condizioni mediche croniche e acute. Il titolo, acquistato il 3 gennaio 2015, si conferma in portafoglio anche per questa settimana.

Il portafoglio di Trading Avanzato è attualmente il nostro modello...

Leggi tutto...
Dividendo 10,3% - Dieci titoli ad elevato rendimento a cedola trimestrale
Autore: London Market Research Ltd | Martedì, 20 gennaio @ 01:19:14 EST
Report di primo livello

Nuovo portafoglio Top Dividend 
  clicca sul grafico per ingrandire
Dieci titoli con dividendo medio al 10,3% annuo, con un range oscillante tra il 19,1% del titolo a maggiore dividendo e il 5,6% del titolo con il minore dividendo. Nel report di oggi presentiamo ai lettori il nuovo aggiornamento mensile del nostro popolare portafoglio Top Dividend, composto costantemente dai dieci titoli Usa a cedola trimestrale e mensile con i dividendi più elevati, selezionati con particolari criteri di ricerca e revisione mensile dei titoli. La settimana appena trascorsa è stata caratterizzata da un ulteriore indebolimento dell'euro nei confronti del dollaro, con un cambio sceso fino a quota 1,15 nei confronti del dollaro e toccando i minimi degli ultimi 11 anni. Ancora più evidente è stato il movimento al rialzo del franco svizzero, che ha raggiunto in pochi giorni la parità con l'euro. In questo contesto, i nostri portafogli hanno beneficiato del rafforzamento della divisa Usa, mettendo a segno decisi rialzi nel corso delle ultime sedute e facendo segnare un nuovo massimo storico in euro per il modello Top Analisti, che include le migliori raccomandazioni di un pannello di oltre 25 analisti e Guru Internazionali. Dopo l'aggiornamento di martedì scorso, che includeva una dettagliata analisi dei 5 migliori ETF per il 2015, l'edizione odierna è interamente dedicata al nostro portafoglio Top Dividend, il popolare modello che si compone dei dieci titoli quotati a Wall Street con il maggiore dividendo. Questo portafoglio è un potente strumento che permette di beneficiare di una elevata rendita passiva, con circa 40 incassi annui derivanti da dividendi, abbinata a potenziali capital gain di medio termine. Dalla partenza di settembre 2000, Top Dividend ha maturato una performance complessiva record, pari a +752%, contro +103,5% realizzato dall'indice S&P500 nello stesso periodo. Questo particolare modello...

Leggi tutto...
Dividendo annuo 12,2% - Sei società leader ad elevato potenziale di crescita
Autore: London Market Research Ltd | Giovedì, 15 gennaio @ 03:23:32 EST
Ultime Notizie

1

Come ogni settimana alleghiamo il nuovo portafoglio di Trading Avanzato, riservato agli iscritti di Terzo Livello che usufruiscono della nostra assistenza personalizzata.

Prosegue la fase di debolezza per i principali mercati azionari internazionali, con l'indice S&P500 che ha chiuso ieri a 2.011 punti, in flessione del 2,3% da inizio anno, sulla scia della debolezza dei titoli petroliferi, penalizzati dal forte ribasso del prezzo del barile di queste ultime settimane. Il calo degli indici Usa è stato accompagnato da un contestuale rafforzamento del dollaro, attestato ora a quota 1,1780 nei confronti dell'euro, con un guadagno di oltre il 3% da inzio anno. Secondo gli analisti, a questi livelli di prezzi, il comparto energetico evidenzia forti prospettive di incremento in un ottica di medio termine. Su queste basi, continuiamo a soprappesare i titoli petroliferi nel nostro portafoglio di Trading Avanzato. Vediamo ora nel dettaglio l'analisi della composizione del portafoglio di Trading Avanzato per oggi e valido fino a giovedì prossimo.

Titoli caldi: Baxter International, quotato sul Nyse con simbolo BAX è uno dei sei titoli che compongono il portafoglio di oggi (quinto titolo nella tabella sopra). Fondata nel 1931 ed oltre 60.000 dipendenti, questa società è una delle maggiori multinazionali nel settore farmaceutico, con una presenza attiva in 100 paesi e stabilimenti di produzione in 28 di essi. La società sviluppa, produce e commercializza farmaci specifici per malattie gravi, quali emofilia, disturbi del sistema immunitario, malattie infettive, malattie renali, traumi ed altre condizioni mediche croniche e acute. Il titolo, acquistato il 3 gennaio 2015, si conferma in portafoglio anche per questa settimana.

Il portafoglio di Trading Avanzato è attualmente il nostro modello...

Leggi tutto...
Cinque ETF Top ad elevato potenziale per il portafoglio 2015
Autore: London Market Research Ltd | Martedì, 13 gennaio @ 01:17:43 EST
Report di primo livello
ETF sui nuovi paesi emergenti 
         clicca per ingrandire

Cinque ETF ad elevato potenziale per i portafogli 2015. Il report di oggi dedica ampio spazio ai cinque ETF da inserire in portafoglio per il nuovo anno. Si tratta di una ristretta selezione di fondi TOP, tra i più raccomandati dagli analisti, che offre secondo gli esperti un mix di dividendi elevati e crescite superiori in conto capitale. Dopo l'analisi dei cinque migliori titoli azionari per il 2015 secondo i grandi analisti internazionali, apparsa nel report di martedì scorso, nella edizione di oggi puntiamo al monitoraggio delle cinque migliori opportunità per il nuovo anno nel settore degli ETF, con un accurato mix di cedole e potenziali capital gain. Il comparto degli ETF risulta da anni in forte espansione e sta attirando crescenti attenzioni da parte degli investitori di tutto il mondo. Secondo i dati diffusi da Borsa Italiana, a fine novembre 2014 si registravano 919 ETF quotati a Milano, per un patrimonio complessivo pari a 36,8 miliardi, in forte crescita di +37% negli ultimi 12 mesi rispetto ai 26,8 miliardi dell'anno precedente. Si tratta di dati record, che testimoniano il successo di questa tipologia di fondi. Già da diversi anni, il nostro report settimanale include un portafoglio modello composto esclusivamente da oltre 20 tra ETF e fondi chiusi, tutti quotati sulla borsa di Milano e facilmente negoziabili con qualsiasi banca o intermediario di trading online. Con oltre 40 cedole distribuite ogni anno ai partecipanti e operazioni di trading limitate, il portafoglio ETF Italia costituisce un potente e comodo strumento in grado di abbinare una rendita annua crescente a potenziali incrementi del capitale investito nel medio lungo termine. Dal 1 gennaio 2009 ad oggi...

Leggi tutto...
Aggiornamento Indice Di Fiducia Sugli Investimenti In Innovazione Tecnologica
Autore: Paolo Gila | Martedì, 13 gennaio @ 01:00:36 EST
Indice IFIIT

Dopo un anno di altalenante andatura, l’Indice Ifiit a gennaio 2015 si presenta sugli stessi livelli dell’inizio 2014, a 32,80 punti. Il dato in sostanza certifica che solo un terzo della base imprenditoriale italiana manifesta un’aperta propensione agli investimenti in innovazione tecnologica, intesi come progetti di ristrutturazione produttiva o di riorganizzazione del processo. Il clima resta improntato alla prudenza, anche se cresce debolmente l’aspettativa di un possibile irrobustimento della ripresa economica. Resta alto lo scetticismo dei piccoli imprenditori e delle categorie consulenziali e professionali di fronte al quadro dell’aumento della pressione fiscale e delle diffuse incertezze politiche sull’assetto istituzionale...

Leggi tutto...
Dividendo 12,1% e potenziali elevati a 12 mesi - Aggiornamento portafoglio
Autore: London Market Research Ltd | Giovedì, 08 gennaio @ 02:34:15 EST
Ultime Notizie

1

Come ogni settimana alleghiamo il nuovo portafoglio di Trading Avanzato, riservato agli iscritti di Terzo Livello che usufruiscono della nostra assistenza personalizzata.

Settimana in calo per i principali indici azionari internazionali, sulla scia delle flessioni del prezzo del petrolio, sceso in questi giorni sotto quota 50 dollari al barile e tornando ai prezzi di sei anni fa. Il ribasso ha penalizzato i titoli del comparto energetico, con le quotazioni che hanno registrato consistenti flessioni. Rimaniamo comunque positivi sul settore. Secondo gli analisti da noi interpellati, a questi prezzi i titoli petroliferi rappresentano una buona opportunità di investimento a medio termine. Morningstar prevede un ritorno del prezzo del greggio intorno ai 100 dollari al barile, mentre Mark Mobius, considerato uno dei massimi esperti sui paesi emergenti, ritiene possibile per il 2015 un prezzo obiettivo a 80 dollari al barile. Su queste basi, continuiamo a soprappesare i titoli petroliferi nel nostro portafoglio di Trading Avanzato. Vediamo ora nel dettaglio l'analisi della composizione del portafoglio di Trading Avanzato per oggi e valido fino a giovedì prossimo.

Titoli caldi: Baxter International, quotato sul Nyse con simbolo BAX è uno dei sei titoli che compongono il portafoglio di oggi. Fondata nel 1931 ed oltre 60.000 dipendenti, questa società è una delle maggiori multinazionali nel settore farmaceutico, con una presenza attiva in 100 paesi e stabilimenti di produzione in 28 di essi. La società sviluppa, produce e commercializza farmaci specifici per malattie gravi, quali emofilia, disturbi del sistema immunitario, malattie infettive, malattie renali, traumi ed altre condizioni mediche croniche e acute. Il titolo è stato acquistato giovedì scorso e si conferma in portafoglio anche per questa settimana.

Il portafoglio di Trading Avanzato è attualmente il nostro modello...

Leggi tutto...
Cinque titoli TOP ad elevato potenziale e dividendi in crescita per il 2015
Autore: London Market Research Ltd | Martedì, 06 gennaio @ 01:01:21 EST
Report di primo livello

 Cinque titoli Top per il 2015
  clicca sul grafico per ingrandire
Come di consueto, il primo report del nuovo anno è dedicato ad una analisi più approfondita su cinque titoli Top che fanno attualmente parte dei portafogli dei grandi investitori ed analisti internazionali, e che sono considerati come titoli ad elevato potenziale per il 2015. Si tratta in sintesi di un ristretto numero di società che non dovrebbero mancare in ogni portafoglio diversificato che punti a dividendi crescenti e potenziali performance superiori al mercato. Il nuovo anno è iniziato all'insegna della debolezza sui principali indici azionari internazionali, sulla scia delle incertezze economiche presenti in eurozona e delle ulteriori flessioni del prezzo del petrolio, sceso ieri sotto la soglia dei 50 dollari al barile. Contestualmente, abbiamo assistito ad un forte recupero del dollaro, con un cambio sceso ai livelli minimi dal marzo 2006, toccando quota 1,19 nei confronti dell'euro. Complessivamente, il 2014 ha visto gli indici azionari Usa chiudere sui massimi degli ultimi mesi, con una performance complessiva annuale per l' S&P500 pari a +12,39%. Il risultato a 2 anni risulta ancora superiore e pari a +40,79%. Su queste basi, il nostro modello Top Analisti presenta oggi una redditività media da dividendo pari al 3,9% sulle attuali quotazioni di borsa, e al 5,9% sui nostri prezzi originari di carico (yield on cost), suddivisa su oltre 240 singole cedole corrisposte ogni anno ai partecipanti, contro una media attuale dell' 1,9% di rendimento da parte dell'indice S&P500. Nel mese di dicembre appena trascorso abbiamo incassato un totale di 28 cedole, per un ammontare complessivo di 4.300 dollari, che porta il totale dei dividendi percepiti nel 2014 a 40.352 dollari, in rialzo rispetto ai 38.555 dollari del 2013 e confermando la tendenza di crescita della rendita passiva generata dal nostro portafoglio...

Leggi tutto...
Target a 12 mesi +32% - Sei titoli sottovalutati per gennaio 2015
Autore: London Market Research Ltd | Venerdì, 02 gennaio @ 04:15:09 EST
Ultime Notizie

1

Come ogni settimana alleghiamo il nuovo portafoglio di Trading Avanzato, riservato agli iscritti di Terzo Livello che usufruiscono della nostra assistenza personalizzata.

Iniziamo il primo report del 2015 con i nostri migliori Auguri di Buon Anno a tutti i lettori e abbonati che ci seguono settimanalmente. Il 2014 ha visto gli indici azionari Usa chiudere sui massimi degli ultimi mesi, con una performance complessiva annuale pari a +12,39%. Il risultato a 2 anni risulta ancora superiore e pari a +40,79%. A questi risultati positivi, si somma il forte apprezzamento del dollaro nei confronti dell'euro, attestato oggi a quota 1,2050, livello massimo degli ultimi 29 mesi. Dopo queste performance brillanti a due cifre, appare evidente che il nuovo anno richiederà maggiore attenzione nella selezione dei titoli da inserire nei nostri portafogli. Gli analisti ritengono infatti che il nuovo anno sarà più selettivo per gli indici azionari, ed i mercati premieranno in particolare quelle società che offrono ancora potenziali di apprezzamento e fondamentali a sconto. Su queste basi, inziamo il nuovo anno vendendo in data di oggi tre dei sei titoli che compongono il nostro modello per acquistare con il ricavato della vendita tre nuovi titoli che offrono maggiori potenziali per il nuovo anno. Vediamo ora nel dettaglio l'analisi del nuovo portafoglio di Trading Avanzato di inizio anno e valido fino a giovedì prossimo.

Titoli caldi: Baxter International, quotato sul Nyse con simbolo BAX è uno dei sei titoli che compongono il portafoglio di oggi. Fondata nel 1931 ed oltre 60.000 dipendenti, questa società è una delle maggiori multinazionali nel settore farmaceutico, con una presenza attiva in 100 paesi e stabilimenti di produzione in 28 di essi. La società sviluppa, produce e commercializza farmaci specifici per malattie gravi, quali emofilia, disturbi del sistema immunitario, malattie infettive, malattie renali, traumi ed altre condizioni mediche croniche e acute.

Il portafoglio di Trading Avanzato è attualmente il nostro modello...

Leggi tutto...
Due titoli ad alto dividendo e target elevati per il 2015
Autore: London Market Research Ltd | Martedì, 30 dicembre @ 00:52:04 EST
Report di primo livello

Dividendo 4,2% annuo e target a 12 mesi +16,8%  
  clicca sul grafico per ingrandire
Due titoli ad elevato dividendo per il 2015. Approfittando del momento favorevole di mercato, incrementiamo le rendite passive dei nostri portafogli acquistando due titoli sottovalutati ad elevato dividendo trimestrale che presentano secondo gli analisti ampi potenziali di crescita nel corso del nuovo anno. Il report di oggi è l'ultimo del 2014, un anno che si è dimostrato particolarmente positivo per i nostri portafogli modello, che chiudono intorno ai massimi degli ultimi 12 mesi, grazie al buon andamento della borsa americana, abbinata ad un dollaro forte, attestato a quota 1,22 nei confronti dell'euro. L'indice SP&500 ha chiuso venerdì scorso a quota 2.088,77 punti, segnando un nuovo massimo storico, sulla scia del forte incremento del Pil USA, cresciuto nel terzo trimestre ad un tasso record del 5%, battendo largamente le stime degli analisti e confermando la forza della maggiore economia mondiale, con la fiducia dei consumatori americani ai massimi degli ultimi anni. A questo scenario positivo, contrasta parzialmente la maggiore volatilità presente sui mercati europei, alle prese con le difficoltà economiche nell'eurozona, ed in particolare con le incertezze generate in questi giorni dalle prossime elezioni politiche in Grecia previste per il 25 gennaio, che potrebbero portare nuove turbolenze nel caso di vittoria dei partiti anti europeisti. Complessivamente, l'anno appena trascorso ha visto l'indice SP&500 in crescita di +13,43% negli ultimi 12 mesi e +47,28% negli ultimi 48 mesi. Dopo questi consistenti rialzi, i mercati USA presentano ora multipli attestati nella fascia medio alta, con un price earning pari a 17,8 volte gli utili stimati per il 2015 e un rendimento medio da dividendi pari all' 1,9%. In questo contesto, la nostra strategia per i primi mesi del 2015 sarà maggiormente improntata ad una selettiva ricerca di società con quotazioni ancora a sconto, caratterizzate da utili stabili e flussi di dividendi crescenti nel tempo, in grado di incrementare costantemente la rendita passiva mensile generata per i nostri portafogli. Con i mercati azionari attestati sui livelli massimi, i dividendi acquisiranno ulteriore importanza nel corso del prossimo anno...

Leggi tutto...
Dividendo 9,5% - Dieci titoli ad elevato rendimento a cedola trimestrale
Autore: London Market Research Ltd | Martedì, 23 dicembre @ 01:07:51 EST
Report di primo livello

Top Dividend - il portafoglio ad elevato dividendo 
  clicca sul grafico per ingrandire
Dieci titoli con dividendo medio al 9,5% annuo, con un range oscillante tra il 15,4% del titolo a maggiore dividendo e il 5,5% del titolo con il minore dividendo. Nel report di oggi presentiamo ai lettori il nuovo aggiornamento mensile del nostro popolare portafoglio Top Dividend, composto costantemente dai dieci titoli Usa a cedola trimestrale e mensile con i dividendi più elevati, selezionati con particolari criteri di ricerca e revisione mensile dei titoli. La scorsa settimana Wall Street ha sorpreso analisti ed investitori per la velocità e la forza del rimbalzo delle quotazioni. In sole cinque sedute l'indice S&P500 ha messo a segno un progresso di oltre 4 punti percentuali, chiudendo venerdì scorso a quota 2.070,65 punti e riportandosi vicino ai massimi storici dei primi di dicembre. Il rialzo è stato accompagnato da un contestuale incremento del dollaro, attestato poco sopra quota 1,22 nei confronti dell'euro. Dopo diverse settimane di flessioni consecutive, le migliori performance delle ultime sedute spettano quasi interamente al comparto petrolifero. In particolare, quattro società leader del settore, contenute da tempo nel nostro portafoglio Top Analisti, hanno ottenuto guadagni settimanali superiori al 10%. Il veloce movimento al rialzo conferma come sia difficile operare con strategie di market timing, ovvero entrare e uscire ripetutamente dal mercato cercando di anticipare i ribassi con l'obiettivo di riposizionarsi nuovamente a prezzi più contenuti. Probabilmente, chi ha venduto i titoli petroliferi nelle scorse settimane sull'onda dell'emotività, è ancora fuori dal mercato e ha già perso tutto il forte recupero delle ultime sedute. Come suggeriscono i grandi analisti ed investitori da noi regolarmente monitorati, per avere successo in borsa è necessaria una grande dose di pazienza e disciplina nelle scelte di investimento, mantenendo in portafoglio quelle società che offrono...

Leggi tutto...
Dividendo 5% annuo - Nuovo ETF ad elevato rendimento nel settore petrolifero
Autore: London Market Research Ltd | Martedì, 16 dicembre @ 00:09:16 EST
Report di primo livello

 Rating BUY e target a 10 anni +125% per un leader mondiale delle assicurazioni
  clicca sul grafico per ingrandire
Petrolio in saldi e quotazioni del settore a sconto - Grazie alla debolezza del greggio di questi ultimi giorni, nel report di oggi dedichiamo ampio spazio ad un particolare ETF quotato a Milano, che investe nelle maggiori infrastrutture petrolifere americane, distribuendo una ricca cedola trimestrale, attestata ai massimi livelli di mercato. Dopo diverse settimane consecutive di rialzi, che avevano portato gli indici azionari americani su nuovi massimi storici, la scorsa settimana le borse hanno registrato diffuse flessioni, sulla scia dei forti cali del prezzo del petrolio, sceso venerdì a quota 57,4 dollari al barile, in ribasso del 4% in una sola seduta. Contestualmente al calo del greggio, l'indice S&P500, che raggruppa le 500 aziende maggiormente capitalizzate a Wall Street, ha chiuso venerdì scorso a 2.002 punti, con una flessione settimanale del 3,22%, registrando la peggiore performance degli ultimi due anni e mezzo. Si tratta di una correzione attesa, dopo la forte corsa dei mercati che ha portato le quotazioni su livelli sopravvalutati rispetto ai fondamentali. Già da diversi mesi il nostro indicatore di rating del mercato, pubblicato ogni giovedì sul portale strategyinvestor.com, indicava un livello di 94 punti, con rischio elevato. La scala del giudizio si basa su una lunga serie pluriennale di dati storici calcolati su un vasto campione di titoli e si muove da 1 a 100. Il rating 1 rappresenta il migliore momento per comprare, mentre il rating 100 rappresenta il peggiore momento per comprare. Il livello attuale di questo indicatore consigliava maggiore cautela per i prossimi mesi. In aggiunta, nei giorni scorsi, diversi importanti analisti avevano annunciato possibili storni nel breve termine. In una intervista televisiva su CNBC del 9 dicembre scorso, Jeremy Siegel, professore alla Wharton University, considerato uno dei massimi studiosi di mercati azionari, anticipa una possibile correzione per il 2015, da sfruttare però come opportunità per nuovi acquisti, considerato che l'analista stima comunque l'indice Dow Jones a quota 20.000 entro la fine del prossimo anno, in rialzo di circa il 15% dai livelli attuali. In particolare...

Leggi tutto...
Aggiornamento Indice Di Fiducia Sugli Investimenti In Innovazione Tecnologica
Autore: Paolo Gila | Mercoledì, 10 dicembre @ 09:55:11 EST
Indice IFIIT

In una cornice di generale lentezza, continua la risalita dell’Indice Ifiit, che si porta a 32,40 punti dai 32,20 del mese precedente e dai 31,80 del mese di ottobre, quando era stato toccato il minimo storico del valore dell’indicatore.  La base imprenditoriale italiana resta scettica di fronte alla possibilità di una imminente ripresa economica e nel quadro dell’aumento della pressione fiscale e delle diffuse incertezze politiche si mostra in attesa di nuovi segnali. L’anno 2014 si conclude su livelli leggermente inferiori da quelli da cui era partito: di fatto solo un terzo delle imprese italiane conferma una politica di investimento in innovazione tecnologica, di processo, di prodotto o di organizzazione. Resta ancora forte il divario tra la propensione ad investire degli imprenditori che esportano o che hanno internazionalizzato rispetto a coloro che invece sono aggrappati al solo mercato interno. I settori che manifestano i più alti livelli di fiducia sugli investimenti in innovazione tecnologica sono: le macchine utensili, la meccanica fine, l’aerospaziale e il chimico-farmaceutico. In lieve ripresa il tessile...

Leggi tutto...
Cinque società a cedola elevata con rating BUY da parte degli analisti
Autore: London Market Research Ltd | Martedì, 09 dicembre @ 00:59:00 EST
Report di primo livello

 Cinque società con rating BUY da parte degli analisti
  clicca sul grafico per ingrandire
Dividendo annuo 6,6% - Cinque società quotate a Wall Street a cedola elevata con rating BUY da parte degli analisti. Nel report di oggi analizziamo nel dettaglio alcune delle migliori raccomandazioni da parte di un pannello di analisti e broker internazionali che offrono dividendi elevati, abbinati a buone potenzialità di crescita nel corso dei prossimi mesi. La settimana appena trascorsa ha messo a segno nuovi massimi per l'indice S&P500, che ha chiuso venerdì scorso a quota 2.075,37 punti, dopo i dati positivi sul mercato del lavoro negli Stati Uniti, per poi ripiegare ieri a 2.060,31 punti a causa delle flessioni dei titoli energetici, con il prezzo del petrolio in ulteriore discesa. Secondo il Labor Department, nel mese di novembre sono stati creati 321.000 nuovi posti di lavoro, il livello più alto degli ultimi due anni, contro attese degli analisti pari a 225.000 unità. Questo dato conferma il basso tasso di disoccupazione negli Usa, attestato ora al 5,8%. I buoni dati del mercato del lavoro hanno rafforzato anche il dollaro, che ha chiuso la settimana ai massimi degli ultimi mesi nei confronti dell'euro a quota 1,23. In questo contesto, il nostro portafoglio Top Analisti, che raggruppa le raccomandazioni di acquisto di autorevoli analisti e broker internazionali, ha messo a segno una settimana positiva, ritoccando ulteriormente al rialzo i record precedenti. Tra i 60 titoli che compongono attualmente il modello, la migliore performance della settimana spetta a Cincinnati Financial Corporation, quotato sul Nasdaq con simbolo CINF, con un rialzo pari a +2,8% nelle ultime cinque sedute, mentre continuano a soffrire le società energetiche, influenzate dall'andamento negativo del prezzo del petrolio...

Leggi tutto...
 
Language

English Italian
Sondaggio
Investo maggiormente su:

Azioni a dividendo
Azioni a crescita
Fondi investimento
ETF
Obbligazioni
Immobili
Materie prime
Oro
Valute



Risultati
Cerca nelle notizie


  Add to Google    
 
 Preleva le news di consulenza finanziaria indipendente