1

Come ogni settimana alleghiamo il nuovo portafoglio di Trading Avanzato, riservato agli iscritti di Terzo Livello che usufruiscono della nostra assistenza personalizzata.

Nuovo massimo storico registrato ieri per il nostro portafoglio di Trading Avanzato sulla scia del buon andamento di Wall Street. In particolare, spicca il guadagno di Target Corp, quotato sul Nyse con simbolo TGT, nostro titolo caldo della scorsa settimana, in crescita di +3,2% da giovedì scorso. Rialzo di +2,8% anche per il nuovo titolo del settore sanitario, entrato in portafoglio la scorsa settimana. Questa società offre un ricco dividendo pari al 5,3% sugli attuali prezzi di borsa, contro una media storica oscillante da un minimo di 1,5% annuo nei periodi di maggiore sopravvalutazione del titolo, fino ad un massimo di 3% annuo nei periodi di maggiore sottovalutazione. Per ritornare nuovamente in area di sopravvalutazione, il titolo dovrebbe più che raddoppiare di valore dai livelli attuali. I 4 analisti e broker che seguono la società attribuiscono al titolo un rating HOLD (3) in una scala da 1 a 5, con un elevato target a sei mesi pari a +23% a cui si aggiunge il dividendo pari al 5,3% annuo. In aggiunta, gli analisti di Morningstar assegnano al titolo un rating di quattro stelle, con uno sconto del 12% rispetto al valore intrinseco calcolato.

Obiettivo portafoglio: Complessivamente, le sei società che compongono il nostro modello di Trading Avanzato mostrano un potenziale per i prossimi 6-12 mesi, pari a +11,3% nella rilevazione odierna (vedi tabella sopra, colonna "Potenziale % 6-12 mesi"), a cui si aggiunge un dividendo medio del 3,1% annuo, per un totale di incremento stimato pari +14,4%. Come si evidenzia dalla tabella, i valori di target per il portafoglio sono calcolati sulle basi delle valutazioni medie di 15 analisti internazionali (vedi colonna "No. Analisti").

Titoli caldi: Target Corp, quotato sul Nyse con simbolo TGT. Fondata nel 1902 ed oltre 320.000 dipendenti, Target gestisce una catena di oltre 1.800 grandi supermercati discount in tutti gli Stati Uniti. I prodotti distribuiti sono molto diversificati e in alcuni casi essenziali per la vita quotidiana. Con ricavi annui di 69 miliardi di dollari e utili per 2,7 miliardi, Target Corp quota attualmente a multipli interessanti in borsa. La società ha incrementato il suo dividendo per 46 anni consecutivi e vanta una performance record in borsa pari a +9.230% dal 1972 ad oggi, quasi quattro volte rispetto all'indice S&P500 nello stesso periodo (fonte Morningstar). Nel corso degli ultimi anni il rendimento medio percentuale del dividendo si è mosso in un range oscillante da un minimo di 0,5% annuo nei periodi di maggiore sopravvalutazione del titolo, fino ad un massimo di 2,5% annuo nei periodi di maggiore sottovalutazione. Il dividendo attuale, pari a 4% annuo, indica una quotazione a forte sconto del titolo rispetto alla media storica. Per ritornare nuovamente in area di sopravvalutazione, il titolo dovrebbe più che raddoppiare di valore dai livelli attuali. I 19 analisti e broker che seguono la società attribuiscono al titolo un rating HOLD (2,9) in una scala da 1 a 5.

Il portafoglio di Trading Avanzato è attualmente il nostro modello che ha ottenuto negli ultimi anni le performance più elevate e si compone costantemente di sei titoli internazionali quotati sul mercato Usa, selezionati in base ad un filtro composto da rigidi criteri di breve termine basati sui fondamentali.

1La settimana appena trascorsa è stata caratterizzata da diffusi rialzi per le società che compongono i nostri portafogli, beneficiando del buon andamento di Wall Street e dal recupero del dollaro nei confronti dell'euro. I dati macro sul mercato del lavoro Usa, pubblicati venerdì scorso, hanno confermato il trend positivo della maggiore economia mondiale, con la creazione di 228.000 nuovi posti di lavoro a novembre, battendo le previsioni attestate a 200.000 mila nuovi occupati, e un tasso di disoccupazione fermo al 4,1%, intorno ai minimi storici. In questo contesto, ben 11 titoli del nostro modello Top Analisti hanno messo a segno guadagni superiori al 2% nelle ultime cinque sedute. Tra questi, spicca la performance settimanale di Sysco Corp, quotata al Nyse con simbolo SYY, in rialzo di +8,4% nelle ultime cinque sedute, portando il nostro guadagno complessivo a +108% da marzo 2012, data dell'inserimento in portafoglio. Con una struttura composta da oltre 48.000 dipendenti e 324 centri di distribuzione, la società, attraverso le sue controllate, si impegna nella commercializzazione e distribuzione di una ampia gamma di prodotti alimentari ed altri prodotti specifici destinati principalmente al settore della ristorazione. Tra i vari prodotti, l'azienda distribuisce una linea completa di surgelati, salumi, antipasti confezionati, frutta e verdura, dessert, una linea di cibi in scatola e secchi, carni fresche, prodotti lattiero-caseari, prodotti per bevande, specialità gastronomiche di importazione e prodotti freschi. I clienti principali della società sono ristoranti, ospedali, cliniche specializzate, scuole, college e università, alberghi e motel in tutte le principali città degli Stati Uniti e del Canada. La società vanta un invidiabile track record di ben 48 anni consecutivi di incrementi dei dividendi. Su queste basi, nonostante gli ultimi rialzi, manteniamo il titolo in portafoglio con un rating HOLD. Con i mercati attestati su nuovi massimi storici, le opportunità di investimento su società quotate a sconto stanno diventando più rare. La nuova società che presentiamo oggi è una di queste, e presenta secondo gli analisti forti potenziali di crescita per i prossimi anni, nonostante le performance record in borsa messe a segno negli ultimi anni. Vediamo ora nel dettaglio le variazioni da apportare ai nostri tre modelli di portafoglio, inclusi nell’abbonamento di Secondo Livello da 19,99 euro mensili sottoscrivibile con carta di credito o bonifico bancario online.

Top Analisti - Questo particolare portafoglio è attualmente uno dei più replicati dai nostri abbonati, e racchiude  in un unico modello le raccomandazioni di un pannello di oltre 25 tra i maggiori analisti e Guru internazionali, presenti nelle migliori classifiche di reddito e performance. Composto attualmente da oltre 60 titoli, Top Analisti si è trasformato nel corso degli anni in una vera macchina da reddito, con oltre 250 cedole accreditate ogni anno ai partecipanti e un dividendo incassato in quasi ogni giorno lavorativo dell’anno.

1

Come ogni settimana alleghiamo il nuovo portafoglio di Trading Avanzato, riservato agli iscritti di Terzo Livello che usufruiscono della nostra assistenza personalizzata.

Dopo i record storici della settimana precedente, le ultime sedute hanno registrato un andamento stabile per il nostro portafoglio di Trading Avanzato, confermando i livelli massimi del 2017. Come già anticipato nei report precedenti, vendiamo in data di oggi PepsiCo Inc, quotata sul Nyse con simbolo PEP, realizzando un ricco guadagno di +20% da gennaio 2016, data del nostro inserimento nel modello, a cui si sommano tutti i dividendi incassati nel periodo. Pepsico rimane un titolo interessante con buone prospettive, ma alle attuali quotazioni risulta già correttamente valutato, con un target assegnato dagli analisti per i prossimi 6-12 mesi pari a 117,9 dollari, contro una quotazione attuale superiore, pari a 118,9 dollari. Per questa ragione preferiamo vendere destinando il controvalore all'acquisto di una nuova società operante nel settore sanitario, che presenta alle attuali quotazioni maggiori potenziali di incremento per i prossimi mesi. Il nuovo titolo che entra oggi in portafoglio offre un ricco dividendo pari al 5,5% sugli attuali prezzi di borsa, contro una media storica oscillante da un minimo di 1,5% annuo nei periodi di maggiore sopravvalutazione del titolo, fino ad un massimo di 3% annuo nei periodi di maggiore sottovalutazione. Per ritornare nuovamente in area di sopravvalutazione, il titolo dovrebbe più che raddoppiare di valore dai livelli attuali. I 4 analisti e broker che seguono la società attribuiscono al titolo un rating HOLD (3) in una scala da 1 a 5, con un elevato target a sei mesi pari a +25,4% a cui si aggiunge il dividendo pari al 5,5% annuo. In aggiunta, gli analisti di Morningstar assegnano al titolo un rating di quattro stelle, con uno sconto del 13% rispetto al valore intrinseco calcolato.

Obiettivo portafoglio: Complessivamente, le sei società che compongono il nostro modello di Trading Avanzato mostrano un potenziale per i prossimi 6-12 mesi, pari a +12,2% nella rilevazione odierna (vedi tabella sopra, colonna "Potenziale % 6-12 mesi"), a cui si aggiunge un dividendo medio del 3,1% annuo, per un totale di incremento stimato pari +15,3%. Come si evidenzia dalla tabella, i valori di target per il portafoglio sono calcolati sulle basi delle valutazioni medie di 15 analisti internazionali (vedi colonna "No. Analisti").

Titoli caldi: Target Corp, quotato sul Nyse con simbolo TGT. Fondata nel 1902 ed oltre 320.000 dipendenti, Target gestisce una catena di oltre 1.800 grandi supermercati discount in tutti gli Stati Uniti. I prodotti distribuiti sono molto diversificati e in alcuni casi essenziali per la vita quotidiana. Con ricavi annui di 69 miliardi di dollari e utili per 2,7 miliardi, Target Corp quota attualmente a multipli interessanti in borsa. La società ha incrementato il suo dividendo per 46 anni consecutivi e vanta una performance record in borsa pari a +9.230% dal 1972 ad oggi, quasi quattro volte rispetto all'indice S&P500 nello stesso periodo (fonte Morningstar). Nel corso degli ultimi anni il rendimento medio percentuale del dividendo si è mosso in un range oscillante da un minimo di 0,5% annuo nei periodi di maggiore sopravvalutazione del titolo, fino ad un massimo di 2,5% annuo nei periodi di maggiore sottovalutazione. Il dividendo attuale, pari a 4,1% annuo, indica una quotazione a forte sconto del titolo rispetto alla media storica. Per ritornare nuovamente in area di sopravvalutazione, il titolo dovrebbe più che raddoppiare di valore dai livelli attuali. I 19 analisti e broker che seguono la società attribuiscono al titolo un rating HOLD (2,9) in una scala da 1 a 5, con un target a sei mesi pari a +1% a cui si aggiunge il dividendo pari al 4,1% annuo.

Il portafoglio di Trading Avanzato è attualmente il nostro modello che ha ottenuto negli ultimi anni le performance più elevate e si compone costantemente di sei titoli internazionali quotati sul mercato Usa, selezionati in base ad un filtro composto da rigidi criteri di breve termine basati sui fondamentali.

Indice Ifiit

L’Indice Ifiit generale si consolida oltre la soglia dei 38 punti,collocandosi a 38,30, quindi in leggera contrazione rispetto alle indicazioni raccolte nel mese precedente. La platea degli imprenditori intervistati manifesta ancora molta prudenza: è convinta che il processo di crescita economica sia confermata anche per il prossimo anno, ma senza quel vigore che potrebbe consentire un rapido sviluppo degli investimenti. La dinamica di ampliamento della propensione ad investire in innovazione si spiega ancora in gran parte con gli incentivi legati al piano Industria 4.0, ma anche con una ripresa delle filiere distrettuali che, direttamente o indirettamente, impongono alle imprese sub-fornitrici l’adeguamento a nuovi capitolati di qualità ed efficienza. Piuttosto, gli imprenditori sono abbastanza preoccupati da una parte per la mancanza di una forte ripresa dei consumi interni (che potrebbe sostenere le attività tipicamente orientate al mercato domestico) e dall’altra per l’incertezza politica che torna a contagiare l’umore degli investitori. Leggi il report completo in formato PDF

3Come di consueto, nel primo report di dicembre, analizziamo i flussi dei dividendi percepiti nel corso del mese precedente. Il mese di novembre ha confermato il trend di crescita dei dividendi in atto già da diversi mesi, in linea con i nostri obiettivi di incremento progressivo delle rendite dei portafogli. In particolare, per il modello Top Analisti, abbiamo incassato in novembre un totale di 18 cedole, per un controvalore pari a 3.965 dollari, in aumento di +12,2% rispetto ai 3.532 dollari di novembre dello scorso anno, portando il totale complessivo dei dividendi a 51.097 dollari percepiti negli ultimi 12 mesi (dicembre 2016 - novembre 2017), in costante aumento dai 28.771 dollari incassati nel 2010. Con oltre 60 aziende internazionali leader a dividendo, negli ultimi 7 anni la rendita complessiva generata dal nostro portafoglio è cresciuta del 78%, senza apporti di nuova liquidità e reinvestendo esclusivamente i dividendi percepiti. L'aumento della rendita ha evidenziato un andamento costante, con crescite stabili indipendentemente dalle oscillazioni di breve termine degli indici azionari. Dopo questi incrementi, il nostro rendimento sui prezzi di carico (yield on cost) è attestato ora al 7,4% annuo e al 3,5% sulle attuali quotazioni di borsa. E' interessante notare che da gennaio 2010 ad oggi i dividendi percepiti dal portafoglio Top Analisti hanno contribuito per il 42% della performance complessiva, confermando l'importanza della componente cedole per i risultati di lungo termine. Per raggiungere questi obiettivi, in questi anni, abbiamo interamente reinvestito tutte le rendite percepite in nuove società ad elevato dividendo, sfruttando il potente effetto leva generato dall'interesse composto. Qualora la tendenza di crescita della rendita cumulativa ottenuta dal portafoglio dovesse proseguire con lo stesso trend registrato negli ultimi 7 anni, potremmo raggiungere l'obiettivo di una rendita su prezzi di costo vicina al 10% annuo tra il 2020 e il 2021.

1

La settimana appena trascorsa, è stata caratterizzata da diffusi rialzi per i titoli dei nostri portafogli, sulla scia del buon andamento degli indici azionari americani. In particolare, si evidenzia il forte incremento di Lowe's Companies Inc, quotato sul Nyse con simbolo LOW, con un guadagno di +6,3% nelle ultime cinque sedute, beneficiando del recupero dei titoli del settore retail. Lowe's è stato il nostro ultimo acquisto effettuato nel report di martedì scorso, confermando la giusta tempistica per l'aumento dell'esposizione su questa società che presenta alle quotazioni attuali interessanti prospettive di incremento per i prossimi anni.

1

Come ogni settimana alleghiamo il nuovo portafoglio di Trading Avanzato, riservato agli iscritti di Terzo Livello che usufruiscono della nostra assistenza personalizzata.

La settimana appena trascorsa è stata la migliore da oltre un anno per il nostro portafoglio di Trading Avanzato, con un guadagno pari a +3,7%, contro un progresso pari a +1,1% per l'indice S&P500. In evidenza la ripresa del settore retail, con il titolo Target Corp, quotato sul Nyse con simbolo TGT, in crescita di +7,3% da giovedì scorso e TJX Companies, quotato sul Nyse con simbolo TJX, in crescita di +5,9% da giovedì scorso. Già da diverse settimane avevamo segnalato la sottovalutazione del comparto, che presentava interessanti prospettive di crescita sulla base del buon andamento dei consumi negli Stati Uniti. Fondata nel 1902 ed oltre 320.000 dipendenti, Target gestisce una catena di oltre 1.800 grandi supermercati discount in tutti gli Stati Uniti. I prodotti distribuiti sono molto diversificati e in alcuni casi essenziali per la vita quotidiana. Con ricavi annui di 69 miliardi di dollari e utili per 2,7 miliardi, Target Corp quota a multipli interessanti, con un dividendo pari al 4% sugli attuali prezzi di borsa, contro una media storica oscillante da un minimo dello 0,5% annuo nei periodi di maggiore sopravvalutazione del titolo, fino ad un massimo del 2,5% annuo nei periodi di maggiore sottovalutazione. Per ritornare nuovamente in area di sopravvalutazione, il titolo dovrebbe più che raddoppiare di valore dai livelli attuali. In aggiunta, la società ha aumentato il dividendo, per 46 anni consecutivi. Nonostante i rialzi delle ultime sedute, il titolo presenta ancora valutazioni a sconto rispetto ai parametri di lungo termine. Su queste basi manteniamo il titolo in portafoglio beneficiando del buon momento di breve termine.

Obiettivo portafoglio: Complessivamente, le sei società che compongono il nostro modello di Trading Avanzato mostrano un potenziale per i prossimi 6-12 mesi, pari a +7,5% nella rilevazione odierna (vedi tabella sopra, colonna "Potenziale % 6-12 mesi"), a cui si aggiunge un dividendo medio del 2,6% annuo, per un totale di incremento stimato pari +10,1%. Come si evidenzia dalla tabella, i valori di target per il portafoglio sono calcolati sulle basi delle valutazioni medie di 17 analisti internazionali (vedi colonna "No. Analisti").

Titoli caldi: PepsiCo Inc, quotata sul Nyse con simbolo PEP. Fondata nel 1898 a New York ed oltre 260.000 dipendenti, la società opera in tutti i paesi del mondo ed è attualmente una delle maggiori multinazionali nel settore delle bevande, snacks e ristorazione. La società ha incrementato il suo dividendo per 45 anni consecutivi e vanta una performance record in borsa pari a +7.361% dal 1972 ad oggi, oltre il triplo rispetto all'indice S&P500 nello stesso periodo (fonte Morningstar). Nel corso degli ultimi anni il rendimento medio percentuale del dividendo si è mosso in un range oscillante da un minimo dell’1,7% annuo nei periodi di maggiore sopravvalutazione del titolo, fino ad un massimo del 3,2% annuo nei periodi di maggiore sottovalutazione. Il dividendo attuale, pari al 2,8% annuo, indica una quotazione a sconto del titolo rispetto alla media storica. Per ritornare nuovamente in area di sopravvalutazione, il titolo dovrebbe aumentare di oltre il 50% dai livelli attuali. I 13 analisti e broker che seguono la società attribuiscono al titolo un rating BUY (2) in una scala da 1 a 5, con un target a sei mesi pari a +0,9% a cui si aggiunge il dividendo pari al 2,8% annuo.

Il portafoglio di Trading Avanzato è attualmente il nostro modello che ha ottenuto negli ultimi anni le performance più elevate e si compone costantemente di sei titoli internazionali quotati sul mercato Usa, selezionati in base ad un filtro composto da rigidi criteri di breve termine basati sui fondamentali.

3

La settimana appena trascorsa, caratterizzata dalla festività americana del Thanksgiving e dalla seduta ridotta del Black Friday, ha chiuso su nuovi record a Wall Street, con l'indice S&P500 salito oltre i 2600 punti e attestato a 2.602,42, in rialzo di +14,61% da inizio anno. L'incremento degli indici è stato però accompagnato da un contestuale indebolimento del dollaro, salito sopra quota 1,19 nei confronti dell'euro. In questo contesto, i nostri portafogli hanno chiuso la settimana in rialzo, con ben 10 titoli che hanno registrato crescite superiori al 2%. In particolare, si registra il forte incremento di Deere & Company, quotata sul Nyse con simbolo DE, con un rialzo di +7,2% da venerdì scorso, dopo avere annunciato risultati trimestrali migliori delle attese. Fondata nel lontano 1837, questa azienda fornisce una ampia gamma di prodotti e servizi per l’agricoltura e per l'impianto e conservazione dei terreni boschivi in tutto il mondo ed è stata inserita nel Top Analisti in novembre 2011, con una quota pari all'1,5% del portafoglio e una performance complessiva pari a +90,2%. Sfruttiamo il buon momento di breve termine e manteniamo il titolo in portafoglio con un rating HOLD. Nonostante il rialzo di questi giorni, continuiamo ad identificare importanti società che presentano ancora quotazioni a sconto ed elevati potenziali di crescita per i prossimi mesi. In particolare, nel report di oggi aumentiamo l'esposizione su una nuova società Usa, leader nel settore della casa, con un lungo track record di performance in borsa e crescite dei dividendi. Inserito per la prima volta in portafoglio il mese scorso, il titolo mostra una flessione del 3,4%, sulla scia della debolezza del settore retail. Su queste basi, approfittiamo oggi per investire ulteriormente sul titolo, utilizzando la liquidità disponibile nel modello Top Analisti, derivante dagli ultimi dividendi incassati. Anche il primo investimento su questa società del 10 ottobre scorso, era stato effettuato interamente mediante il reinvestimento di dividendi incassati e sfruttando in questo modo il potente effetto dell'interesse composto. L'utilizzo dei flussi dei dividendi ci permette di costruire oggi una nuova posizione in portafoglio senza esborsi di nuova liquidità e generando ulteriori dividendi che contribuiranno da subito all'aumento progressivo della rendita complessiva del modello. Vediamo ora nel dettaglio le variazioni da apportare ai nostri tre modelli di portafoglio, inclusi nell’abbonamento di Secondo Livello da 19,99 euro mensili sottoscrivibile con carta di credito o bonifico bancario online.

Top Analisti - Questo particolare portafoglio è attualmente uno dei più replicati dai nostri abbonati, e racchiude  in un unico modello le raccomandazioni di un pannello di oltre 25 tra i maggiori analisti e Guru internazionali, presenti nelle migliori classifiche di reddito e performance. Composto attualmente da oltre 60 titoli, Top Analisti si è trasformato nel corso degli anni in una vera macchina da reddito, con oltre 250 cedole accreditate ogni anno ai partecipanti e un dividendo incassato in quasi ogni giorno lavorativo dell’anno. Nel file PDF relativo al portafoglio, aggiornato ogni settimana e scaricabile ad inizio report, è indicata chiaramente la percentuale di investimento suggerita per ogni titolo. In questo modo, ciascun abbonato può replicare il portafoglio con precisione, con importi superiori o inferiori a quelli indicati, semplicemente aumentando o diminuendo le singole quantità da acquistare per ogni titolo con la stessa proporzione suggerita nel modello.

1

Come ogni settimana alleghiamo il nuovo portafoglio di Trading Avanzato, riservato agli iscritti di Terzo Livello che usufruiscono della nostra assistenza personalizzata.

Settimana in forte rialzo di +1,6% per il nostro portafoglio di Trading Avanzato, contro un progresso pari a +1,2% per l'indice S&P500. Oggi, in occasione della festività del Thanksgiving, negli Stati Uniti i mercati azionari rimangono chiusi. Domani sarà la giornata del Black Friday, che tradizionalmente segna l'inizio dei consumi natalizi, con Wall Street che chiuderà anticipatamente alle ore 13 locali. In questo contesto, nelle ultime sedute abbiamo assistito ad un nuovo rally del settore retail, con gli investitori che puntano ad un dicembre ricco per il comparto. Target Corp, quotato sul Nyse con simbolo TGT, ha chiuso la settimana come migliore titolo del portafoglio, con una crescita pari a +6,2% da giovedì scorso e recuperando interamente le perdite della settimana precedente, dopo la pubblicazione di risultati trimestrali sotto le attese. Fondata nel 1902 ed oltre 320.000 dipendenti, Target gestisce una catena di oltre 1.800 grandi supermercati discount in tutti gli Stati Uniti. I prodotti distribuiti sono molto diversificati e in alcuni casi essenziali per la vita quotidiana. Con ricavi annui di 69 miliardi di dollari e utili per 2,7 miliardi, Target Corp quota attualmente a multipli interessanti, con un dividendo pari al 4,3% sugli attuali prezzi di borsa, contro una media storica oscillante da un minimo dello 0,5% annuo nei periodi di maggiore sopravvalutazione del titolo, fino ad un massimo del 2,5% annuo nei periodi di maggiore sottovalutazione. Per ritornare nuovamente in area di sopravvalutazione, il titolo dovrebbe più che raddoppiare di valore dai livelli attuali. In aggiunta, la società ha aumentato il dividendo, per 46 anni consecutivi. Prosegue quindi la valorizzazione a sconto del titolo rispetto ai parametri di lungo termine. I 18 analisti e broker che seguono la società attribuiscono al titolo un rating HOLD (2,9) in una scala da 1 a 5, con un target a sei mesi pari a +6,7% a cui si aggiunge il dividendo pari a 4,3% annuo. Su queste basi manteniamo il titolo in portafoglio.

Obiettivo portafoglio: Complessivamente, le sei società che compongono il nostro modello di Trading Avanzato mostrano un potenziale per i prossimi 6-12 mesi, pari a +12,1% nella rilevazione odierna (vedi tabella sopra, colonna "Potenziale % 6-12 mesi"), a cui si aggiunge un dividendo medio del 2,7% annuo, per un totale di incremento stimato pari +14,8%. Come si evidenzia dalla tabella, i valori di target per il portafoglio sono calcolati sulle basi delle valutazioni medie di 17 analisti internazionali (vedi colonna "No. Analisti").

Titoli caldi: PepsiCo Inc, quotata sul Nyse con simbolo PEP. Fondata nel 1898 a New York ed oltre 260.000 dipendenti, la società opera in tutti i paesi del mondo ed è attualmente una delle maggiori multinazionali nel settore delle bevande, snacks e ristorazione. La società ha incrementato il suo dividendo per 45 anni consecutivi e vanta una performance record in borsa pari a +7.361% dal 1972 ad oggi, oltre il triplo rispetto all'indice S&P500 nello stesso periodo (fonte Morningstar). Nel corso degli ultimi anni il rendimento medio percentuale del dividendo si è mosso in un range oscillante da un minimo dell’1,7% annuo nei periodi di maggiore sopravvalutazione del titolo, fino ad un massimo del 3,2% annuo nei periodi di maggiore sottovalutazione. Il dividendo attuale, pari al 2,8% annuo, indica una quotazione a sconto del titolo rispetto alla media storica. Per ritornare nuovamente in area di sopravvalutazione, il titolo dovrebbe aumentare di oltre il 50% dai livelli attuali. I 13 analisti e broker che seguono la società attribuiscono al titolo un rating BUY (2) in una scala da 1 a 5, con un target a sei mesi pari a +2,5% a cui si aggiunge il dividendo pari al 2,8% annuo.

Il portafoglio di Trading Avanzato è attualmente il nostro modello che ha ottenuto negli ultimi anni le performance più elevate e si compone costantemente di sei titoli internazionali quotati sul mercato Usa, selezionati in base ad un filtro composto da rigidi criteri di breve termine basati sui fondamentali.

2Dividendo 9,3% annuo - Dieci società ad alto dividendo e potenziali elevati per i prossimi mesi. Nel report di oggi presentiamo ai lettori il nuovo aggiornamento del nostro popolare portafoglio Top Dividend, composto dai dieci titoli Usa con i dividendi più elevati, selezionati con particolari criteri di ricerca e revisione.

Nel lungo termine i dividendi sono stati la maggiore componente per la performance complessiva del mercato azionario. Lo conferma uno studio aggiornato che riportiamo oggi e che misura il rendimento secolare della borsa Usa dal 1871, con e senza dividendi. Mentre i capital gain sono una componente più volatile che si realizza solo nel caso della vendita dei titoli, i dividendi sono denaro contante derivante dagli utili aziendali che le società trasferiscono con regolarità sui conti correnti dei propri soci. Per queste ragioni, continuiamo a ricercare e preferire società caratterizzate da elevate distribuzioni cedolari per i nostri portafogli, in grado di garantire flussi stabili di entrate in tutti i mesi dell'anno.

"Lo sapete quale è la cosa che mi da più piacere? Vedere accreditati i miei dividendi!" John Davison Rockefeller (8 July 1839 – 23 May 1937)

La settimana appena trascorsa è stata positiva per i nostri portafogli, che hanno messo a segno moderati rialzi, nonostante la flessione degli indici azionari americani delle ultime cinque sedute. In particolare, spicca il forte rimbalzo di Wal-Mart Stores, quotato sul Nyse con simbolo WMT, in rialzo di +7,2% nella settimana, dopo l'annuncio di risultati trimestrali migliori delle attese, con ricavi in crescita di +4,2% a 123,18 miliardi di dollari, grazie al forte incremento di +50% delle vendite online. I dati hanno galvanizzato l'intero settore del retail, alla vigilia del Black Friday, che segna l'inizio degli acquisti di fine anno negli Stati Uniti. Dalla data della nostra ultima analisi di Wal-Mart, pubblicata nel report del 17 ottobre 2017, in soli 30 giorni il titolo mostra un progresso di +13.3% toccando i massimi assoluti e portando il guadagno sul titolo a +64% dal nostro inserimento in portafoglio. Dopo questi rialzi Wal-Mart rappresenta il secondo investimento per importanza nel modello Top Analisti, con una quota pari al 4% del portafoglio. Con fatturati record di 490 miliardi di dollari ed oltre 2,3 milioni di dipendenti, la società è uno dei maggiori operatori globali di supermercati discount specializzati nelle vendite al dettaglio. Attualmente la società gestisce un network di 11.593 negozi, in ben 28 paesi del mondo e vari portali di eCommerce in 11 paesi, servendo oltre 260 milioni di clienti. La società vanta un importante primato nei confronti dei suoi azionisti, con aumenti del dividendo per 44 anni consecutivi. Il dividendo attuale è pari al 2,3% annuo, corrisposto in quattro rate trimestrali, con un Pay Out pari al 46%. Nonostante i rialzi delle ultime sedute, manteniamo il titolo in portafoglio con un rating HOLD.

Dopo l'aggiornamento di martedì scorso, che includeva una dettagliata analisi dei portafogli Top Analisti ed ETF Italia, l'edizione di oggi è interamente dedicata al nostro portafoglio Top Dividend, il popolare modello che si compone dei dieci titoli quotati a Wall Street con il maggiore dividendo. L'obiettivo del nostro modello Top Dividend è di selezionare su base mensile i dieci titoli quotati a Wall Street con il dividendo più elevato. Questo portafoglio, partito nel settembre di 17 anni fa, ha messo a segno una performance complessiva record, pari a +606%, contro +146% realizzato dall'indice S&P500 nello stesso periodo, confermando l'efficacia delle strategie a dividendo nel lungo termine, in un intero ciclo di mercato.

1

Come ogni settimana alleghiamo il nuovo portafoglio di Trading Avanzato, riservato agli iscritti di Terzo Livello che usufruiscono della nostra assistenza personalizzata.

Settimana in rialzo di +0,5% per il nostro portafoglio di Trading Avanzato, contro una flessione pari a -1,2% per l'indice S&P500. Nella giornata di ieri la catena di supermercati Target Corp, quotata sul Nyse con simbolo TGT, ha comunicato i risultati trimestrali. La società ha ottenuto un utile pari a 91 centesimi per azione per il trimestre concluso il 28 ottobre, superando di cinque centesimi le stime degli analisti. I ricavi, che erano diminuiti dello 0,2% lo scorso anno, sono aumentati dello 0,9%, trainati da un aumento del 24% delle vendite online. La società ha anche alzato la sua previsione per l'intero anno 2017. Tuttavia, per l'imminente trimestre natalizio, il management ha ridotto le previsioni e stima ora utili tra 1,05 e 1,25 dollari per azione, rispetto a 1,24 dollari per azione attesi dagli analisti. In aggiunta, il sentimento negativo degli investitori nei confronti del settore retail, ha portato ieri il titolo ad una flessione del 9,9% in borsa, annullando i guadagni delle precedenti giornate e chiudendo la settimana con un ribasso del 6,2%. Fondata nel 1902 ed oltre 320.000 dipendenti, Target gestisce una catena di oltre 1.800 grandi supermercati discount in tutti gli Stati Uniti. I prodotti distribuiti sono molto diversificati e in alcuni casi essenziali per la vita quotidiana. Con ricavi annui di 69 miliardi di dollari e utili per 2,7 miliardi, Target Corp quota attualmente a multipli interessanti, con un dividendo pari al 4,6% sugli attuali prezzi di borsa, contro una media storica oscillante da un minimo dello 0,5% annuo nei periodi di maggiore sopravvalutazione del titolo, fino ad un massimo del 2,5% annuo nei periodi di maggiore sottovalutazione. Per ritornare nuovamente in area di sopravvalutazione, il titolo dovrebbe più che raddoppiare di valore dai livelli attuali. In aggiunta, la società ha aumentato il dividendo, per 46 anni consecutivi. Prosegue quindi la valorizzazione a sconto del titolo rispetto ai parametri di lungo termine. I 18 analisti e broker che seguono la società attribuiscono al titolo un rating HOLD (3) in una scala da 1 a 5, con un target a sei mesi pari a +14,7% a cui si aggiunge il dividendo pari a 4,6% annuo. Su queste basi manteniamo il titolo in portafoglio. In controtendenza positiva PepsiCo Inc, quotata sul Nyse con simbolo PEP, con un rialzo di +2,8% nella settimana, portando il guadagno a +16,2% dalla data del nostro acquisto e avvicinando le quotazioni ai record storici di maggio 2017. A questi prezzi, il potenziale residuo di incremento risulta più modesto, con con un obiettivo a sei mesi pari a +2,4% fissato dai 13 analisti che seguono il titolo. Monitoriamo l'andamento delle prossime sedute per valutare una eventuale vendita della posizione realizzando la plusvalenza, per destinare il controvalore a nuove società con potenziali più elevati nel breve termine.

Obiettivo portafoglio: Complessivamente, le sei società che compongono il nostro modello di Trading Avanzato mostrano un potenziale per i prossimi 6-12 mesi, pari a +15,3% nella rilevazione odierna (vedi tabella sopra, colonna "Potenziale % 6-12 mesi"), a cui si aggiunge un dividendo medio del 2,8% annuo, per un totale di incremento stimato pari +18,1%. Come si evidenzia dalla tabella, i valori di target per il portafoglio sono calcolati sulle basi delle valutazioni medie di 17 analisti internazionali (vedi colonna "No. Analisti").

Titoli caldi: PepsiCo Inc, quotata sul Nyse con simbolo PEP. Fondata nel 1898 a New York ed oltre 260.000 dipendenti, la società opera in tutti i paesi del mondo ed è attualmente una delle maggiori multinazionali nel settore delle bevande, snacks e ristorazione. La società ha incrementato il suo dividendo per 45 anni consecutivi e vanta una performance record in borsa pari a +7.361% dal 1972 ad oggi, oltre il triplo rispetto all'indice S&P500 nello stesso periodo (fonte Morningstar). Nel corso degli ultimi anni il rendimento medio percentuale del dividendo si è mosso in un range oscillante da un minimo dell’1,7% annuo nei periodi di maggiore sopravvalutazione del titolo, fino ad un massimo del 3,2% annuo nei periodi di maggiore sottovalutazione. Il dividendo attuale, pari al 2,8% annuo, indica una quotazione a sconto del titolo rispetto alla media storica. Per ritornare nuovamente in area di sopravvalutazione, il titolo dovrebbe aumentare di oltre il 50% dai livelli attuali. I 13 analisti e broker che seguono la società attribuiscono al titolo un rating BUY (2) in una scala da 1 a 5, con un target a sei mesi pari a +2,4% a cui si aggiunge il dividendo pari al 2,8% annuo.

Il portafoglio di Trading Avanzato è attualmente il nostro modello che ha ottenuto negli ultimi anni le performance più elevate e si compone costantemente di sei titoli internazionali quotati sul mercato Usa, selezionati in base ad un filtro composto da rigidi criteri di breve termine basati sui fondamentali.

ATTENZIONE, PREGO! QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI.
Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo.