1

Come ogni settimana alleghiamo il nuovo portafoglio di Trading Avanzato, riservato agli iscritti di Terzo Livello che usufruiscono della nostra assistenza personalizzata. Settimana in forte progresso per il nostro portafoglio di Trading Avanzato, con un rialzo di +2,4% contro un incremento di +2,1% da parte dell'indice S&P500. Il titolo migliore della settimana è stato CVS Health, quotato sul Nyse con simbolo CVS, con un guadagno di +5,3% da giovedì scorso. Con oltre 155.000 dipendenti, questa società gestisce un network di oltre 9.700 farmacie negli Stati Uniti. Il settore della salute è un business in costante crescita. Il progressivo invecchiamento della popolazione porterà ad un maggiore consumo di farmaci nei prossimi anni. Per l'anno in corso i ricavi della società sono previsti in crescita di +3,8% a 177 miliardi di dollari. Alle attuali quotazioni, i 19 analisti e broker che seguono la società attribuiscono al titolo un rating BUY (1,8) in una scala da 1 a 5, con un target a sei mesi pari a +7% a cui si aggiunge un dividendo pari al 2,4% annuo.

Obiettivo portafoglio: Complessivamente, le sei società che compongono il nostro modello di Trading Avanzato mostrano un potenziale per i prossimi 6-12 mesi, pari a +7,4% nella rilevazione odierna (vedi tabella sopra, colonna "Potenziale % 6-12 mesi"), a cui si aggiunge un dividendo medio del 2,7% annuo, per un totale di incremento stimato pari +10,1%. Come si evidenzia, i valori di target per il portafoglio sono calcolati sulle basi delle valutazioni medie di 17 analisti internazionali (vedi colonna "No. Analisti").

Titoli caldi: PepsiCo Inc, quotata sul Nyse con simbolo PEP. Fondata nel 1898 a New York ed oltre 260.000 dipendenti, la società opera in tutti i paesi del mondo ed è attualmente una delle maggiori multinazionali nel settore delle bevande, snacks e ristorazione. La società ha incrementato il suo dividendo per 44 anni consecutivi e vanta una performance record in borsa pari a +7223% dal 1972 ad oggi, oltre il triplo rispetto all'indice S&P500 nello stesso periodo (fonte Yahoo Finance). Nel corso degli ultimi anni il rendimento medio percentuale del dividendo si è mosso in un range oscillante da un minimo dell’1,7% annuo nei periodi di maggiore sopravvalutazione del titolo, fino ad un massimo del 3,2% annuo nei periodi di maggiore sottovalutazione. Il dividendo attuale, pari al 2,7% annuo, indica una quotazione a sconto del titolo rispetto alla media storica. Per ritornare nuovamente in area di sopravvalutazione, il titolo dovrebbe aumentare di oltre il 50% dai livelli attuali. I 12 analisti e broker che seguono la società attribuiscono al titolo un rating STRONG BUY (1,5) in una scala da 1 a 5, con un target a sei mesi pari a +5,6% a cui si aggiunge un dividendo pari al 2,7% annuo.

Il portafoglio di Trading Avanzato è attualmente il nostro modello che ha ottenuto negli ultimi anni le performance più elevate e si compone costantemente di sei titoli internazionali quotati sul mercato Usa, selezionati in base ad un filtro composto da rigidi criteri di breve termine basati sui fondamentali.

1

14 anni di crescite dei dividendi e performance record nel settore della ristorazione casual negli Stati Uniti. Un importo di 10.000 dollari investiti nel 1985 su questo titolo, analizzato nella prima parte del report, vale oggi ben 930.000 dollari, a cui si sommano tutti i dividendi incassati nel periodo. Nella seconda parte, dedicata al portafoglio ETF, diamo spazio ad un particolare ETF che investe in cento titoli azionari mondiali ad alto dividendo, particolarmente adatto per chi vuole costruire nel tempo rendite annuali stabili, senza rinunciare a potenziali capital gain di medio lungo termine. Prosegue attivamente in queste settimane la nostra strategia di reinvestimento dei dividendi incassati, costruendo nuove posizioni su titoli sottovalutati ad elevato potenziale di crescita. In questo modo, sfruttiamo gli effetti dell'interesse composto, beneficiando del potente effetto leva generato dalle cedole prodotte dai nostri portafogli. In particolare, il nuovo titolo che presentiamo oggi viene acquistato interamente con il ricavato dei dividendi del modello Top Analisti. La prima parte dell'investimento è stata effettuata lo scorso mese, mentre nel report di oggi proseguiamo negli acquisti approfittando dei prezzi favorevoli e delle quotazioni a sconto di questi giorni. Si tratta di una società che vanta una lunga storia di crescite e successi finanziari. Dal 1985 ad oggi il titolo ha messo a segno una performance record in borsa, con un aumento di +9200%, quasi 10 volte in più rispetto a quanto messo a segno dall'indice S&P500 nello stesso periodo. La nuova società di cui parliamo oggi opera nel comparto della ristorazione, un settore in costante crescita già da diversi anni e si caratterizza per una lunga storia di ben 14 anni consecutivi di incrementi del dividendo. Un altro reinvestimento di dividendi che effettuiamo oggi riguarda il nostro portafoglio ETF Italia, modello che sta cavalcando il crescente boom dei fondi indice low cost. Proprio in questi giorni è uscito sulla stampa internazionale un importante articolo riguardante gli ETF intitolato "La lezione chiave che Vanguard può insegnarti per diventare più ricco". Vanguard Group è stata la prima società americana a proporre sul mercato i fondi indice a basso costo ed oggi questa società sta crescendo ad un tasso più veloce di tutti gli altri concorrenti combinati assieme. Il New York Times riporta che gli investitori hanno apportato somme record per complessivi 823 miliardi di dollari nei fondi Vanguard negli ultimi tre anni, un importo superiore di ben otto volte rispetto a tutti gli altri concorrenti sommati assieme, con le rimanenti 4000 altre società di fondi che complessivamente hanno raccolto importi per 97 miliardi di dollari nello stesso periodo. Commentando questi risultati, Alina Lamy, analista di Morningstar ha dichiarato: "Flussi di questa entità in una sola società sono senza precedenti. Dopo la crisi gli investitori hanno cambiato mentalità in questo modo: posso non essere in grado di controllare il mercato, ma posso controllare quanto pago di commissioni di gestione nei miei fondi". Su queste basi, gli ETF stanno sperimentando già da diversi anni crescite esponenziali in termini di raccolta. Vediamo ora nel dettaglio le variazioni da apportare ai nostri tre modelli di portafoglio, inclusi nell’abbonamento di Secondo Livello da 19,99 euro mensili sottoscrivibile con carta di credito o bonifico bancario online.

1

Come ogni settimana alleghiamo il nuovo portafoglio di Trading Avanzato, riservato agli iscritti di Terzo Livello che usufruiscono della nostra assistenza personalizzata. Settimana invariata per il nostro portafoglio di Trading Avanzato, contro una flessione di -0,3% da parte dell'indice S&P500. In particolare, si evidenzia l'andamento positivo in controtendenza di Target Corp, quotato sul Nyse con simbolo TGT, con un incremento di +1% da giovedì scorso. Fondata nel 1902 ed oltre 340.000 dipendenti, questa società gestisce una catena di quasi 1.800 grandi supermercati discount in tutti gli Stati Uniti. Con un dividendo attestato al 4,5% e un potenziale medio di +16,9% secondo i 18 analisti che seguono il titolo, Target Corp è una delle partecipazioni del nostro portafoglio con le maggiori prospettive di crescita a medio termine.

Obiettivo portafoglio: Complessivamente, le sei società che compongono il nostro modello di Trading Avanzato mostrano un potenziale per i prossimi 6-12 mesi, pari a +10% nella rilevazione odierna (vedi tabella sopra, colonna "Potenziale % 6-12 mesi"), a cui si aggiunge un dividendo medio del 2,8% annuo, per un totale di incremento stimato pari +12,8%. Come si evidenzia, i valori di target per il portafoglio sono calcolati sulle basi delle valutazioni medie di 17 analisti internazionali (vedi colonna "No. Analisti").

Titoli caldi: PepsiCo Inc, quotata sul Nyse con simbolo PEP. Fondata nel 1898 a New York ed oltre 260.000 dipendenti, la società opera in tutti i paesi del mondo ed è attualmente una delle maggiori multinazionali nel settore delle bevande, snacks e ristorazione. La società ha incrementato il suo dividendo per 44 anni consecutivi e vanta una performance record in borsa pari a +7223% dal 1972 ad oggi, oltre il triplo rispetto all'indice S&P500 nello stesso periodo (fonte Yahoo Finance). Nel corso degli ultimi anni il rendimento medio percentuale del dividendo si è mosso in un range oscillante da un minimo dell’1,7% annuo nei periodi di maggiore sopravvalutazione del titolo, fino ad un massimo del 3,2% annuo nei periodi di maggiore sottovalutazione. Il dividendo attuale, pari al 2,6% annuo, indica una quotazione a sconto del titolo rispetto alla media storica. Per ritornare nuovamente in area di sopravvalutazione, il titolo dovrebbe aumentare di oltre il 50% dai livelli attuali. I 12 analisti e broker che seguono la società attribuiscono al titolo un rating STRONG BUY (1,5) in una scala da 1 a 5, con un target a sei mesi pari a +3,5% a cui si aggiunge un dividendo pari al 2,6% annuo.

Il portafoglio di Trading Avanzato è attualmente il nostro modello che ha ottenuto negli ultimi anni le performance più elevate e si compone costantemente di sei titoli internazionali quotati sul mercato Usa, selezionati in base ad un filtro composto da rigidi criteri di breve termine basati sui fondamentali.

2Nuovo BUY - Dividendo +60% dal 2013 e stime di forti crescite degli utili nei prossimi 5 anni. Nel report di oggi analizziamo nel dettaglio una importante multinazionale del settore farmaceutico che presenta quotazioni a sconto ed un rating BUY da parte di 18 analisti internazionali. Nella seconda parte del report, dedichiamo ampio spazio ad un particolare ETF a cedola semestrale, che investe sulle 50 maggiori società mondiali e vanta performance record negli ultimi cinque anni. Dopo i massimi storici messi a segno dagli indici azionari Usa nelle scorse settimane, le ultime sedute hanno evidenziato un andamento più debole, con gli investitori in attesa dei primi dati trimestrali da parte delle grandi aziende internazionali, che hanno iniziato in questi giorni a diffondere i risultati. In questo contesto, i nostri portafogli hanno mantenuto le posizioni, con diverse società che hanno evidenziato andamenti positivi in controtendenza. In aggiunta, nelle prime settimane di aprile abbiamo registrato un flusso crescente di dividendi in entrata, che stiamo accumulando per reinvestire integralmente su nuovi titoli ad elevato potenziale. In questa situazione di quotazioni vicine ai massimi, continuiamo a privilegiare società di elevata qualità, caratterizzate da fondamentali a sconto, business consolidati e lunghe storie di crescite di utili e dividendi, potenzialmente in grado di generare performance superiori al mercato e flussi di entrate costanti per i nostri modelli. Vediamo ora nel dettaglio le variazioni da apportare ai nostri tre modelli di portafoglio, inclusi nell’abbonamento di Secondo Livello da 19,99 euro mensili sottoscrivibile con carta di credito o bonifico bancario online.

Top Analisti - Questo particolare portafoglio è attualmente uno dei più replicati dai nostri abbonati, e racchiude  in un unico modello le raccomandazioni di un pannello di oltre 25 tra i maggiori analisti e Guru internazionali, presenti nelle migliori classifiche di reddito e performance. Composto attualmente da oltre 60 titoli, Top Analisti si è trasformato nel corso degli anni in una vera macchina da reddito, con oltre 250 cedole accreditate ogni anno ai partecipanti e un dividendo incassato in quasi ogni giorno lavorativo dell’anno. Nel file PDF relativo al portafoglio, aggiornato ogni settimana e scaricabile ad inizio report, è indicata chiaramente la percentuale di investimento suggerita per ogni titolo. In questo modo, ciascun abbonato può replicare il portafoglio con precisione, con importi superiori o inferiori a quelli indicati, semplicemente aumentando o diminuendo le singole quantità da acquistare per ogni titolo con la stessa proporzione suggerita nel modello.

1

Come ogni settimana alleghiamo il nuovo portafoglio di Trading Avanzato, riservato agli iscritti di Terzo Livello che usufruiscono della nostra assistenza personalizzata. Settimana in rialzo per il nostro portafoglio di Trading Avanzato con un incremento di +0,7% da giovedì scorso, contro una flessione di -0,3% da parte dell'indice S&P500. In particolare, il risultato è stato ottenuto grazie al forte rialzo ottenuto ieri da Pepsico, nostro titolo caldo già da diverse settimane. La multinazionale, leader mondiale delle bevande e degli snacks, ha messo a segno un progresso di +1,68%, nonostante l'andamento in ribasso della borsa, dopo il giudizio positivo sul titolo assegnato da Susquehanna, che ha alzato il rating dell'azienda a "positivo" da "neutral" e fissato un obiettivo di prezzo di 132 dollari dai precedenti 118 dollari. Ieri Pepsico ha chiuso a 113,61 dollari. Susquehanna ritiene che Pepsico possa diventare un appetibile target di acquisizione da parte di aziende concorrenti in quanto, secondo gli analisti, quoterebbe attualmente in borsa con uno sconto del 25% rispetto alla rivale Coca Cola. Su queste basi, manteniamo il titolo in portafoglio e confermiamo il nostro giudizio positivo di medio termine.

Obiettivo portafoglio: Complessivamente, le sei società che compongono il nostro modello di Trading Avanzato mostrano un potenziale per i prossimi 6-12 mesi, pari a +9,9% nella rilevazione odierna (vedi tabella sopra, colonna "Potenziale % 6-12 mesi"), a cui si aggiunge un dividendo medio del 2,8% annuo, per un totale di incremento stimato pari +12,7%. Come si evidenzia, i valori di target per il portafoglio sono calcolati sulle basi delle valutazioni medie di 17 analisti internazionali (vedi colonna "No. Analisti").

Titoli caldi: PepsiCo Inc, quotata sul Nyse con simbolo PEP. Fondata nel 1898 a New York ed oltre 260.000 dipendenti, la società opera in tutti i paesi del mondo ed è attualmente una delle maggiori multinazionali nel settore delle bevande, snacks e ristorazione. La società ha incrementato il suo dividendo per 44 anni consecutivi e vanta una performance record in borsa pari a +6.964% dal 1972 ad oggi, oltre il triplo rispetto all'indice S&P500 nello stesso periodo (fonte Yahoo Finance). Nel corso degli ultimi anni il rendimento medio percentuale del dividendo si è mosso in un range oscillante da un minimo dell’1,7% annuo nei periodi di maggiore sopravvalutazione del titolo, fino ad un massimo del 3,2% annuo nei periodi di maggiore sottovalutazione. Il dividendo attuale, pari al 2,6% annuo, indica una quotazione a sconto del titolo rispetto alla media storica. Per ritornare nuovamente in area di sopravvalutazione, il titolo dovrebbe aumentare di oltre il 60% dai livelli attuali. I 13 analisti e broker che seguono la società attribuiscono al titolo un rating STRONG BUY (1,5) in una scala da 1 a 5, con un target a sei mesi pari a +3,5% a cui si aggiunge un dividendo pari al 2,6% annuo.

Il portafoglio di Trading Avanzato è attualmente il nostro modello che ha ottenuto negli ultimi anni le performance più elevate e si compone costantemente di sei titoli internazionali quotati sul mercato Usa, selezionati in base ad un filtro composto da rigidi criteri di breve termine basati sui fondamentali.

Indice Ifiit

Ancora segnali di fiducia da parte del sistema imprenditoriale verso gli investimenti in innovazione tecnologica. L’Indice Ifiit sale a 37,30 punti, con crescite in quasi tutti i settori. Anche il comparto agro-alimentare comincia a manifestare una più accesa attenzione verso la necessità di adeguare gli impianti in un’ottica di automazione e competitività. Il mondo imprenditoriale è confortato dai segnali di ripresa dell’economia reale, a dispetto di una difficile situazione politica sia a livello comunitario e sia a livello nazionale. La tenuta dell’euro e delle istituzioni comunitarie resta sullo fondo, in attesa dei risultati elettorali in Francia e Germania. Piuttosto, i titolari delle imprese cercano stimoli dal nuovo quadro internazionale, che potrebbe prevedere maggiori relazioni con alcuni paesi del mondo.. Leggi il report completo in formato PDF

1

Dieci titoli con super dividendi al 7,5% annuo, a cedole trimestrali e mensili. Nel report di oggi presentiamo ai lettori il nuovo aggiornamento mensile del nostro popolare portafoglio Top Dividend, composto dai dieci titoli Usa con i dividendi più elevati, selezionati con particolari criteri di ricerca e revisione.Dopo l'aggiornamento di martedì scorso, che includeva una dettagliata analisi dei portafogli Top Analisti ed ETF Italia, l'edizione di oggi è interamente dedicata al nostro portafoglio Top Dividend, il popolare modello che si compone dei dieci titoli quotati a Wall Street con il maggiore dividendo. L'obiettivo del nostro modello Top Dividend è di selezionare su base mensile i dieci titoli quotati a Wall Street con il dividendo più elevato. Questo portafoglio, partito nel settembre di 17 anni fa, ha messo a segno una performance complessiva record, pari a +709%, contro +133% realizzato dall'indice S&P500 nello stesso periodo, confermando l'efficacia delle strategie a dividendo nel lungo termine, in un intero ciclo di mercato. Top Dividend è un potente strumento che permette di beneficiare di una elevata rendita passiva, con oltre 40 incassi annui derivanti da dividendi, abbinata a potenziali capital gain di medio termine. Top Dividend è uno dei tre portafogli internazionali inclusi nel servizio online di Secondo Livello e viene elaborato utilizzando un sofisticato sistema di ricerca in grado di identificare ogni mese un ristretto gruppo di dieci società caratterizzate da dividendi periodici attestati ai massimi livelli e fondamentali a sconto rispetto al mercato. Storicamente i titoli a dividendo sono stati caratterizzati da andamenti più stabili rispetto al mercato, assicurando agli investitori una continuità di entrate durante tutti i mesi dell’anno, indipendentemente dall'andamento degli indici di borsa. Per questa ragione, gli investitori a dividendo preferiscono mantenere una strategia indirizzata al Buy and Hold. Autorevoli studi confermano l'importanza dei dividendi nel lungo termine:

50 anni di borsa - Analisi storica dei dividendi

Per analizzare l'incidenza dei dividendi sulle performance di lungo periodo, abbiamo considerato l'andamento storico dell'indice S&P500 degli ultimi 50 anni (marzo 1967 - marzo 2017), escludendo ed includendo i dividendi nel calcolo. L'indice S&P500 è uno dei più importanti, e raggruppa le 500 aziende Usa maggiormente capitalizzate. Come si evidenzia dalla tabella sotto (fonte dqydi.net), la performance storica dell'indice nel periodo è stata pari a +2.563% senza considerare i dividendi, per un tasso annuo composto pari al 6,8%. Aggiungendo al conteggio il reinvestimento dei dividendi, la performance complessiva quadruplica e passa a +11.467%, per un tasso annuo composto pari al 9,9%. In sintesi, gran parte dei guadagni in borsa negli ultimi 50 anni sono stati ottenuti dal costante reinvestimento dei dividendi.

1

1

Come ogni settimana alleghiamo il nuovo portafoglio di Trading Avanzato, riservato agli iscritti di Terzo Livello che usufruiscono della nostra assistenza personalizzata. Settimana in flessione per il nostro portafoglio di Trading Avanzato, dopo i massimi toccati nelle scorse settimane, sulla scia delle nuove anticipazioni di politica monetaria comunicate ieri dalla Fed. La Banca Centrale Usa ha comunicato l'intenzione di ridurre il suo budget di intervento proseguendo con la nuova fase di stretta monetaria graduale e pianificando due ulteriori rialzi dei tassi nel corso dell'anno. In questo contesto, la scorsa settimana abbiamo venduto il titolo Texas Instruments, quotato sul Nasdaq e simbolo TXN, con un guadagno di +6% in soli 56 giorni dal nostro inserimento in portafoglio. Con il controvalore derivante dalla vendita abbiamo inserito in portafoglio The TJX Companies, quotata sul Nyse con simbolo TJX, uno dei principali rivenditori di capi di vestiario e di moda negli Stati Uniti e in tutto il mondo, con una rete di 3675 negozi al dettaglio, situati negli Stati Uniti, Canada, Regno Unito, Irlanda, Germania, Polonia, Austria, Olanda e Australia. Il titolo risulta attualmente sottovalutato sulla base del dividendo e presenta interessanti prospettive di crescita per i prossimi anni. Questa settimana, il Consiglio di Amministrazione della società ha deliberato un incremento del suo dividendo trimestrale del 20% rispetto all'ultimo dividendo pagato. Il Consiglio ha dichiarato un dividendo trimestrale di 0,3125 dollari per azione, pagabile al 1 giugno 2017, agli azionisti registrati all' 11 maggio 2017. Ernie Herrman, Amministratore Delegato e Presidente di The TJX Companies, Inc, ha dichiarato: “Sono lieto di annunciare che il nostro Consiglio di Amministrazione ha approvato un aumento del 20% del nostro dividendo trimestrale. Questo segna il nostro ventunesimo anno consecutivo di aumenti dei dividendi. In questo periodo, il tasso di crescita dei dividendi della Società è stato pari al 23% annuo composto. Inoltre, abbiamo in programma di continuare il nostro significativo piano di acquisto di azioni proprie, con un obiettivo di circa 1.3 - 1,8 miliardi di dollari di riacquisti programmati per l'anno fiscale 2018. Con i nostri flussi di cassa straordinari e la nostra forza finanziaria, restiamo impegnati a restituire liquidità agli azionisti e a reinvestire contemporaneamente nel business per sostenere i nostri obiettivi di crescita. Queste azioni sottolineano la fiducia nelle nostre capacità di continuare a fornire ricavi remunerativi e forti flussi di cassa, generando ritorni finanziari superiori.” Vedi grafico sotto performance storica del titolo in borsa, linea blu titolo, linea verde indice S&P500 (fonte Yahoo Finance).

1.

Obiettivo portafoglio: Complessivamente, le sei società che compongono il nostro modello di Trading Avanzato mostrano un potenziale per i prossimi 6-12 mesi, pari a +10,7% nella rilevazione odierna (vedi tabella sopra, colonna "Potenziale % 6-12 mesi"), a cui si aggiunge un dividendo medio del 28% annuo, per un totale di incremento stimato pari +13,5%. Come si evidenzia, i valori di target per il portafoglio sono calcolati sulle basi delle valutazioni medie di 17 analisti internazionali (vedi colonna "No. Analisti").

Titoli caldi: PepsiCo Inc, quotata sul Nyse con simbolo PEP. Fondata nel 1898 a New York ed oltre 260.000 dipendenti, la società opera in tutti i paesi del mondo ed è attualmente una delle maggiori multinazionali nel settore delle bevande, snacks e ristorazione. La società ha incrementato il suo dividendo per 44 anni consecutivi e vanta una performance record in borsa pari a +6.964% dal 1972 ad oggi, oltre il triplo rispetto all'indice S&P500 nello stesso periodo (fonte Yahoo Finance).

4Nuovo BUY - 31 anni di crescite dei dividendi e +4.900% in borsa dal 1983 ad oggi - Nonostante i forti progressi di lungo termine questa importante società, leader nella distribuzione di farmaci negli Usa, quota attualmente agli stessi livelli di un anno fa, creando una interessante finestra di ingresso per ulteriori acquisti a prezzi scontati. Nella seconda parte del report, dedicata al portafoglio ETF, analizziamo nel dettaglio un particolare ETF obbligazionario ad elevata cedola semestrale, con un rendimento di quasi il 4% annuo investendo in un paniere di oltre 440 obbligazioni high yield. Come di consueto, il primo report del nuovo mese inizia con l'analisi dei dividendi percepiti nel corso del mese precedente. Il mese di marzo appena concluso è stato ricco in termini di dividendi per i nostri portafogli, confermando il trend di crescita in atto già da diversi mesi. In particolare, per il modello Top Analisti, abbiamo incassato in marzo un totale di 23 cedole, per un controvalore pari a 4.300 dollari, portando il totale complessivo dei dividendi a 45.574 dollari percepiti negli ultimi 12 mesi (aprile 2016 - marzo 2017), in costante aumento dai 28.771 dollari incassati nel 2010. Negli ultimi 7 anni la rendita complessiva generata dal nostro portafoglio è cresciuta del 58%, senza apporti di nuova liquidità e reinvestendo esclusivamente i dividendi percepiti. L'aumento della rendita ha evidenziato un andamento costante, con crescite stabili indipendentemente dalle oscillazioni di breve termine degli indici azionari. Dopo questi incrementi, il nostro rendimento sui prezzi di carico (yield on cost) è attestato ora al 6,6% annuo e al 3,5% sulle attuali quotazioni di borsa. E' interessante notare che da gennaio 2010 ad oggi i dividendi percepiti dal portafoglio Top Analisti hanno contribuito per il 41% del capitale iniziale conferito e per il 46% della performance complessiva, confermando l'importanza della componente cedole per i risultati di lungo termine. In aggiunta, in questi anni, abbiamo interamente reinvestito tutte le rendite percepite in nuove società ad elevato dividendo per sfruttare il potente effetto leva generato dall'interesse composto. Qualora la tendenza di crescita della rendita cumulativa ottenuta dal portafoglio dovesse proseguire con lo stesso trend registrato negli ultimi 7 anni, potremmo raggiungere l'obiettivo di una rendita su prezzi di costo vicina al 10% annuo tra il 2020 e il 2021.

1

Come ogni settimana alleghiamo il nuovo portafoglio di Trading Avanzato, riservato agli iscritti di Terzo Livello che usufruiscono della nostra assistenza personalizzata. Nuovo rialzo settimanale del nostro portafoglio di Trading Avanzato, che si riporta vicino ai livelli massimi del 15 marzo scorso. Approfittando dei buoni risultati ottenuti, vendiamo in data di oggi il titolo Texas Instruments, quotato sul Nasdaq e simbolo TXN, con un guadagno di +6% in soli 56 giorni dal nostro inserimento in portafoglio. Acquistiamo oggi con il controvalore derivante dalla vendita una nuova società quotata a Wall Street, operante nel settore abbigliamento, con una rete di 3675 negozi al dettaglio, situati negli Stati Uniti, Canada, Regno Unito, Irlanda, Germania, Polonia, Austria, Olanda e Australia. Il titolo risulta attualmente sottovalutato sulla base del dividendo e presenta interessanti prospettive di crescita per i prossimi anni. La società vanta una lunga storia di 21 anni consecutivi di crescite dei dividendi. Negli ultimi cinque anni il dividendo è cresciuto ad un tasso record del 22,4% annuo. 

Obiettivo portafoglio: Complessivamente, le sei società che compongono il nostro modello di Trading Avanzato mostrano un potenziale per i prossimi 6-12 mesi, pari a +8,2% nella rilevazione odierna (vedi tabella sopra, colonna "Potenziale % 6-12 mesi"), a cui si aggiunge un dividendo medio del 2,7% annuo, per un totale di incremento stimato pari +10,9%. Come si evidenzia, i valori di target per il portafoglio sono calcolati sulle basi delle valutazioni medie di 18 analisti internazionali (vedi colonna "No. Analisti").

Titoli caldi: PepsiCo Inc, quotata sul Nyse con simbolo PEP. Fondata nel 1898 a New York ed oltre 260.000 dipendenti, la società opera in tutti i paesi del mondo ed è attualmente una delle maggiori multinazionali nel settore delle bevande, snacks e ristorazione. La società ha incrementato il suo dividendo per 44 anni consecutivi e vanta una performance record in borsa pari a +6.964% dal 1972 ad oggi, oltre il triplo rispetto all'indice S&P500 nello stesso periodo (fonte Yahoo Finance). Nel corso degli ultimi anni il rendimento medio percentuale del dividendo si è mosso in un range oscillante da un minimo dell’1,7% annuo nei periodi di maggiore sopravvalutazione del titolo, fino ad un massimo del 3,2% annuo nei periodi di maggiore sottovalutazione. Il dividendo attuale, pari al 2,7% annuo, indica una quotazione a sconto del titolo rispetto alla media storica. Per ritornare nuovamente in area di sopravvalutazione, il titolo dovrebbe aumentare di oltre il 60% dai livelli attuali. I 13 analisti e broker che seguono la società attribuiscono al titolo un rating STRONG BUY (1,5) in una scala da 1 a 5, con un target a sei mesi pari a +4,1% a cui si aggiunge un dividendo pari al 2,7% annuo.

Il portafoglio di Trading Avanzato è attualmente il nostro modello che ha ottenuto negli ultimi anni le performance più elevate e si compone costantemente di sei titoli internazionali quotati sul mercato Usa, selezionati in base ad un filtro composto da rigidi criteri di breve termine basati sui fondamentali.

ATTENZIONE, PREGO! QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI.
Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo.